ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, la riforma verso il si del Senato

Lettura in corso:

Francia, la riforma verso il si del Senato

Dimensioni di testo Aa Aa

Uno dei più importanti sindacati francesi lancia un appello per nuove azioni di protesta contro la riforma previdenziale che domani potrebbe ottenere l’approvazione del senato.

Per il governo di Parigi, la priorità è sbloccare i depositi di carburante paralizzati dagli scioperi, che hanno lasciato a secco un quarto delle stazioni di rifornimento.

Ma la polizia è stata impiegata anche per disperdere i manifestanti che in mattinata ostacolavano pacificamente il traffico di passeggeri all’aereoporto di Marsiglia.

“Non siamo qui per scontrarci e farci del male. Con noi ci sono donne e bambini. Ce ne andiamo senza opporre resistenza. Andremo altrove. E quando saranno partiti ritorneremo. Continueremo così fino a quando il signor Sarkozy comincierà a rispettare i francesi”.

Chi aveva un volo in partenza verso le nove del mattino, ha dovuto lasciare la macchina e percorrere a piedi, con i bagagli al seguito, l’ultimo chilometro prima dell’ingresso in aereoporto.

“Immagino che abbiano le loro ragioni, ma per me è un grosso disagio. Ho un volo da prendere e sono bloccata da più di un’ora per fare un chilometro”.

Sordo alle proteste, il governo punta a un’approvazione entro venerdì della riforma che innalza a 62 anni l’età pensionabile.

I senatori dell’opposizione, che hanno tentato in ogni modo di prolungare il dibattito, sono riusciti a far approvare un emendamento che lascia aperta la possibilità di una revisione della riforma dopo il 2012. Una concessione che potrebbe ammansire i sindacati.