ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Riprendere le città". L'Eliseo dichiara guerra ai vandali

Lettura in corso:

"Riprendere le città". L'Eliseo dichiara guerra ai vandali

Dimensioni di testo Aa Aa

Linea dura contro i vandali che stanno devastando le città francesi. Per arginare le violenze che da giorni scandiscono l’approssimarsi del voto al Senato sulla riforma pensionistica, l’Eliseo promette il pugno di ferro.

Rinforzi sono stati inviati a Lione, portando ad oltre 7000 gli effettivi della polizia in città. Spiegamento di uomini e mezzi che non ha tuttavia impedito il ripetersi di scontri. Circa 20, contro l’ottantina di ieri, i fermi effettuati in giornata. A rassicurare la popolazione è qui arrivato anche il Ministro degli interni Brice Hortefeux.

“Sono venuto a dire ai lionesi – è stato il suo messaggio – che violenze di questo genere non rimarranno impunite. Polizia e giustizia sono state pienamente mobilitate. Non lasceremo mai che dei gruppuscoli di provocatori trasformino parti del nostro paese in campi di battaglia”.

Ad ore, intanto, il vero esame di maturità: una nuova mobilitazione convocata dall’Unione nazionale studenti francesi, per dimostrare a paese e governo, che protestare pacificamente si può.