ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Protesta studenti in Francia, violenti disordini a Nanterre e Lione

Lettura in corso:

Protesta studenti in Francia, violenti disordini a Nanterre e Lione

Dimensioni di testo Aa Aa

Scene di guerriglia urbana si sono viste in diverse città francesi nel mezzo della mobilitazione degli studenti contro la riforma pensionistica. Scontri si sono verificati per la seconda giornata consecutiva davanti a un liceo di Nanterre, nella periferia di Parigi, dove numerosi giovani hanno compiuto atti vandalici e scagliato pietre contro gli agenti, che sono intervenuti anche con lanci di gas lacrimogeni.

Diverse auto sono state rovesciate o date alle fiamme sia qui che a Lione. In quest’ultima città, come ha riferito il giornalista di euronews Michel dos Santos, “rispetto a ieri si sono visti scontri più violenti tra giovani e polizia, la quale è intervenuta con gas lacrimogeni e ha fermato diverse persone”. Diversi negozi sono stati saccheggiati e danneggiati in vario modo.

I teppisti, come ha spiegato un ragazzo sceso in strada a Lione, non vanno però confusi con gli studenti che protestano pacificamente e vogliono dialogare con l’esecutivo: “Occorre distinguere bene: c‘è chi è qui per sfasciare le cose. E chi per discutere. Per questo abbiamo creato il sit-in. Vogliamo parlare, vogliamo negoziare e raggiungere un compromesso con il governo”.

In tutto il Paese, hanno precisato le organizzazioni sindacali liceali, la maggior parte delle manifestazioni studentesche si sono svolte pacificamente.