ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Onu chiama a raccolta per fermare declino specie

Lettura in corso:

Onu chiama a raccolta per fermare declino specie

Dimensioni di testo Aa Aa

L’ora è suonata per agire in difesa delle specie animali e vegetali minacciate di estinzione. A Nagoya, in Giappone, le Nazioni Unite hanno chiamato a raccolta i rappresentanti dei quasi 200 paesi firmatari della Convenzione sulla biodiversità.

In programma, dieci giorni di negoziati per fermare il declino delle specie entro il 2020. Prima cioè che si raggiunga un punto di non ritorno, come ha detto il ministro dell’ambiente nipponico.

Un’eventualità che alla Millenium Seed Bank, nel sud dell’Inghilterra, viene presa sul serio: qui sono conservati i semi di più di 30mila specie vegetali raccolti in dieci anni.

“Una specie vegetale su cinque, sul pianeta, è a rischio di estinzione. Una su cinque. E la minaccia maggiore viene dalle attività umane”.

L’impoverimento delle specie presenti in natura mette a rischio anche le risorse in campo di alimentazione e ricerca farmaceutica. Non a caso, in Giappone si annuncia centrale il dibattito sulla ripartizione equa dei benefici tratti dallo sfruttamento delle risorse genetiche tra paesi del nord e paesi del sud del mondo.