ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia a "rischio riserva". Raffinerie ancora in sciopero

Lettura in corso:

Francia a "rischio riserva". Raffinerie ancora in sciopero

Dimensioni di testo Aa Aa

Francia sempre più a “rischio riserva” per lo sciopero delle raffinerie. La totalità di quelle presenti sul territorio nazionale ha approvato il proseguimento ad oltranza delle mobilitazioni contro la riforma delle pensioni. Undici su dodici sono del tutto ferme.

A nulla sembrano valere le rassicurazioni del governo sulle scorte a disposizione. La “caccia al pieno” ha aggravato la situazione in diverse aree del paese. Quasi 2000 su un totale di oltre 12.000 le stazioni di servizio a secco o in difficoltà.

A rallentare i già scarsi approvvigionamenti, anche la congiunta agitazione degli autotrasportatori: barricate e carovane a passo d’uomo sulle strade, che hanno inoltre mandato in tilt il traffico soprattutto nei pressi di Lille e Bordeaux.

Disagi a cui a Marsiglia si aggiunge lo stop dei netturbini. Ormai sei giorni con le braccia incrociate, che stanno soffocando la città e rendendo l’aria ancora più irrespirabile, di quella già avvelenata dal confronto politico sulle pensioni.