ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Domenica insieme per i minatori cileni

Lettura in corso:

Domenica insieme per i minatori cileni

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono tornati all’ingresso di quella miniera che li ha tenuti imprigionati per più di 2 mesi. Tredici dei 33 minatori cileni hanno trascorso la domenica insieme, visitando l’accampamento dove i loro familiari li hanno attesi durante tutto il periodo dei soccorsi.
In una delle tende del vecchio accampamento hanno assistito a una messa, celebrata dal vicepresidente della conferenza episcopale del Cile.
Ma i protagonisti della lunga storia a lieto fine non erano soli. Fuori c’erano i loro colleghi, quelli che nella miniera non sono rimasti intrappolati, ma sono stati licenziati subito dopo il crollo.
“Non ce ne andremo di qui – dice Marta Duran, moglie di un minatore – finché non pagheranno le indennità di fine rapporto. E dovranno fare presto perché noi non ci muoviamo”.
Con la chiusura della miniera di San Josè, circa 300 lavoratori hanno perso il posto. La società che controlla la miniera è precipitata in una crisi tale da non poter assicurare nemmeno le liquidazioni ai dipendenti.