ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cile. Edison Peña, "ringrazio quelli che hanno pregato per me"

Lettura in corso:

Cile. Edison Peña, "ringrazio quelli che hanno pregato per me"

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ il primo tornare a casa e a parlare ai media, ringrazia tutti quelli che hanno pregato per lui e i suoi compagni.

Edison Peña è stato il dodicesimo minatore in Cile ad essere tirato fuori dall’incubo durato 69 giorni. Ha 34 anni e vive con la sua compagna Angelica Alvarez. L’amore per lei lo aveva portato da Santiago a Copiapò.

“Parlo affinché un incidente del genere non si riproduca mai più, né nel mio Paese né altrove. Perché accadono queste cose? Perché il padrone vuole fare soldi e quindi cosa succede agli operai?”, ha detto Peña.

“Il padrone dice loro di entrare in miniera anche se gli operai gli dicono che ci sono degli smottamenti, lui risponde: andate comunque. Non voglio essere polemico, ma sono indignato ed è anche per questo che parlo con voi, perché è necessario alla mia lotta per cambiare le cose, vogliamo dei miglioramenti”.

“Voglio ringraziare non soltanto la tecnica , gli americani e i canadesi, a salvarci sono state le preghiere di tutte quelle persone umili che ci sono state vicine”, ha aggiunto.

Grande fan di Elvis Presley, Edison è stato invitato a Graceland dagli organizzatori di eventi nella casa del re del rock a Memphis.