ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Trasporti: euro-vignetta, sì risicato dei ministri Ue

Lettura in corso:

Trasporti: euro-vignetta, sì risicato dei ministri Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

Se inquini paghi, anche tu al volante di un tir.

Il provvedimento, proposto dall’euro-Commisione, prevede l’aumento dei pedaggi pagati con la cosidetta eurovignetta.
Gli aumenti andranno i costi a coprire i costi dell’inquinamento atmosferico, acustico oltre a quelli già previsti per le infrastrutture.

Al vaglio del Consiglio dei ministri dei Trasporti, questo venerdì, la proposta è passata con una maggioranza risicata. Favorevoli gli stati membri centrali, come Francia, Austria e Germania, a opporsi gli stati membri più decentrati come Spagna, Italia, che temono che quest’aumento possa penalizzare la professione.

I pedaggi attuali variano tra i 15 e i 25 centesimi al chilometro, aumenteranno di 4-5 centesimi. I governi che lo vorranno potranno aumentare le tariffe fino al 175% nelle ore di punta, per cercarre di ridurre il traffico.

L’ultima parola spetta adesso agli stati membri e al parlamento europeo.