ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Ricordare il dramma". Susan Sarandon contro la fame

Lettura in corso:

"Ricordare il dramma". Susan Sarandon contro la fame

Dimensioni di testo Aa Aa

Uniti per sconfiggere la fame del mondo. Questo il messaggio lanciato a più voci da Roma, alla vigilia della trentesima Giornata mondiale dell’alimentazione.

Una piaga che nel duemiladieci ancora colpisce oltre 900 milioni di persone. Cifra giudicata inaccettabile dal direttore generale della FAO Jacques Diouf, che sul palco ha dato la parola all’attrice Susan Sarandon.

Da ambasciatrice delle Nazioni Unite ho visitato India e Tanzania. Lì ho visto madri attendere per ore cibo e assistenza medica. E’ stata un’esperienza scioccante. Di recente sono poi stata anche ad Haiti. Penso quindi sia nostro dovere ricordare al mondo l’esistenza di questo dramma.

Aumentare del 70% la produzione agricola per nutrire una popolazione mondiale che nel 2050 supererà i 9 miliardi, l’imperativo dettato dalla Fao. Un traguardo tanto più urgente in Africa, dove si concentrano 21 dei 30 paesi ancora oggi vittime della fame.

xxxxxxxxxxxxxxxxxxx

(2) Uniti per sconfiggere la fame del mondo. Questo il messaggio lanciato a più voci da Roma, alla vigilia della trentesima Giornata mondiale dell’alimentazione.

(9) Una piaga che nel duemiladieci ancora colpisce oltre 900 milioni di persone. Cifra giudicata inaccettabile dal direttore generale della FAO Jacques Diouf, che sul palco ha dato la parola all’attrice Susan Sarandon.

(sot22) Da ambasciatrice delle Nazioni Unite ho visitato India e Tanzania. Lì ho visto madri attendere per ore cibo e assistenza medica. E’ stata un’esperienza scioccante. Di recente sono poi stata anche ad Haiti. Penso quindi sia nostro dovere ricordare al mondo l’esistenza di questo dramma

(41) Aumentare del 70% la produzione agricola per nutrire una popolazione mondiale che nel 2050 supererà i 9 miliardi, l’imperativo dettato dalla Fao. Un traguardo tanto più urgente in Africa, dove si concentrano 21 dei 30 paesi ancora oggi vittime della fame.