ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Retroscena dal salvataggio in Cile. Parlano i soccorritori

Lettura in corso:

Retroscena dal salvataggio in Cile. Parlano i soccorritori

Dimensioni di testo Aa Aa

Scritta la parola fine sull’odissea dei 33 minatori, a San José i riflettori si accendono su chi ha reso possibile questo miracolo: i soccorritori.

A parlare per tutti è Manuel Gonzalez: l’ultimo a “chiudere la porta del tunnel” che li ha restituiti alla luce, ma anche il primo a raggiungerli e a portare loro speranza.

“Mi hanno abbracciato – racconta -, si sono congratulati con me. Ma la feclità era soprattutto mia. Il primo impatto è stato fortissimo. C’erano 40 gradi. Mi chiedevo come fare per resistere 24-25 ore e loro ci sono riusciti per 70 giorni! Sono degli uomini davvero molto, molto preparati. Lì sotto l’organizzazione è stata ottima e questo ci ha consentito di portare a termine il salvataggio”.

Eroe nell’ombra specializzato in soccorsi, anche Manolo – come lo chiamano tutti – potrebbe presto trovare spazio alla luce dei riflettori. Secondo le indiscrezioni col volto di Matt Damon, nel film che Hollywood dedicherà all’impresa dei 33.