ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cina, al via il congresso del partito

Lettura in corso:

Cina, al via il congresso del partito

Dimensioni di testo Aa Aa

Il presidente Hu Jintao ha inaugurato il congresso del partito comunista cinese. All’ordine del giorno il piano quinquennale fino al 2015, ma è il bisogno di riforme e di liberalizzazione della vita politica a fare da sfondo al plenum dell’organo dirigente cinese.
Dopo l’assegnazione del premio Nobel per la pace al dissidente incarcerato Liu Xiaobo, la domanda di democrazia si fa di nuovo sentire. Un gruppo di anziani aderenti al partito comunista ha scritto una lettera aperta in cui si chiedono riforme e la liberazione dei dissidenti.
“La Cina deve aprirsi alla libertà di parola – dice Huang Zelong, firmatario della lettera – e attuare quanto previsto dalla Costituzione. Senza libertà di parola, questo Paese rischia la rivolta popolare”.
Liu Xiaobo ha ricevuto il premio Nobel per la sua più che ventennale attività in favore dei diritti umani in Cina. A partire dalla rivolta di piazza Tienanmen fino alla stesura di Charta 08, rivendicazione che gli è costata una condanna a 11 anni di carcere. La moglie Liu Xia, ora agli arresti domiciliari, ha manifestato il desiderio di recarsi a Oslo per ritirare il premio.