ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano, Ahmadinejad: "I sionisti sono destinati a scomparire"

Lettura in corso:

Libano, Ahmadinejad: "I sionisti sono destinati a scomparire"

Dimensioni di testo Aa Aa

‘‘Il mondo deve sapere che i sionisti sono destinati a scomparire. Non hanno altra scelta che arrendersi e tornare nei loro Paesi di origine’‘. Cosi Mahmud Ahmadinejad nel discorso pronunciato, in occasione della sua visita ufficiale in Libano, a circa quattro chilometri dalla linea di demarcazione con Israele, a Bint Jbeil, ribattezzata da Hezbollah, “capitale della resistenza (anti-israeliana)”.

“Se non ci fosse stata la vostra resistenza – ha detto Ahmadinejad alla folla presente ad ascoltarlo – non si sa dove si sarebbe fermato il confine israeliano. Avete dimostrato che la vostra volontà si è opposta alle sciabole, ai carri armati e agli aerei sionisti”.

Dall’altra parte del confine, diversi israeliani si sono riuniti per protestare contro la visita in Libano del presidente iraniano, rilasciando palloncini dai colori della bandiera d’Israele. Visita che preoccupa Tel Aviv e che è vista come una provocazione.

“Il governo israeliano non vuole fare niente” ha detto il viceministro israeliano Ayoob Kara. “Personalmente, poiché parlo l’arabo, so come dire ad Ahmadinejad in arabo: lascia la regione, dove noi vogliamo la pace e non le guerre”.

L’area visitata nel pomeriggio da Ahmadinejad venne devastata, nel 2006, dal conflitto tra Israele ed Hezbollah durato poco più di un mese e nel quale morirono circa 1200 persone in Libano e circa 160 israeliani.