ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cile in festa per il salvataggio dei 33 minatori

Lettura in corso:

Cile in festa per il salvataggio dei 33 minatori

Dimensioni di testo Aa Aa

Escono gli ultimi, il trentatreesimo minatore e il sesto soccorritore, e inizia la festa.
Una gioia incontenibile che attraversa il Cile. Come se tutto il Paese (e non solo i parenti degli uomini intrappolati sottoterra) avesse trattenuto il fiato per 69 giorni.

“È un’emozione molto forte. Sono molto contenta – dice una donna – molto felice perché tutti sono usciti, tutti sono di nuovo liberi, sono rinati”.

Nella zona attorno alla miniera, così come a Copiapò, città in cui vivono molti dei minatori tratti in salvo, si è brindato per un’operazione gestita talmente bene da suscitare l’ammirazione di tutto il mondo.

Anche nella capitale Santiago la gente si è riversata
per strada. Ovunque i caroselli d’auto e le campane delle chiese che hanno suonato a distesa animando la notte.

“Per me – aggiunge un uomo – è qualcosa di favoloso, è un miracolo di Dio e sono felice che i 33 siano usciti dalla terra perché se lo meritano. Per me sono degli eroi”.

I Cileni uniti e orgogliosi come per una vittoria ai mondiali di calcio. Ma questa volta la posta in palio era più preziosa: la vita di trentatre uomini.