ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cile: in corso con successo la liberazione dei minatori

Lettura in corso:

Cile: in corso con successo la liberazione dei minatori

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ Florencio Avalos, il simbolo della fine di un incubo per i 33 lavoratori bloccati dal 5 agosto nel profondo della miniera cilena del deserto de l’Atacama.

Alla mezzanotte e undici ora locale, Florencio è stato il primo a dimostrare il successo dell’operazione salvataggio.

“Florencio – ha detto il presidente cileno, Sebastiàn Pinera – mi ha ringraziato per averlo aiutato e lo ha fatto anche a nome di tutti gli altri rimasti bloccati per 69 giorni. Provano una grande gratitudine nei confronti del Cile, dei cileni, che non li hanno fatto sentire soli sin dal primo momento”.

Padre di due figli, Florencio, era stato scelto come apripista per l’operazione, per il suo capacità di mantenere il controllo. La risalita dentro la capsula dalla miniera dura 16 minuti.

Mario Sepulveda, il secondo minatore ad essere liberato, è arrivato con una carica di gioia ed energia incontenibile.

Mario ha portato dalle viscere della terra un ricordo per le migliaia di persone arrivate alla miniera per celebrare la riuscita dei soccorsi. Ha distribuito delle pietre e si è speso in abbracci calorosi.

L’operazione per liberare tutti i lavoratori durerà 48 ore. La risalita di 625 metri è considerata da molti come una rinascita.

L’operazione di soccorso è seguita sul posto da oltre duemila giornalisti mentre in molti angoli del Cile sono in corso i festeggiamenti.
Ma anche in Bolivia si celebra il successo del salvataggio: l’unico minatore straniero presente era il boliviano Carlos Mamani, che tornato in superficie dopo Juan Illianes.

Nelle prossime ore il presidente boliviano Evo Morales si recherà in Cile per incontrare il connazionale.