ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cile: esplode la festa nlel strade per i minatori

Lettura in corso:

Cile: esplode la festa nlel strade per i minatori

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ l’ora delle festa in Cile.
Il successo per la liberazione dei minatori ha riversato nelle strade dell’intero paese migliaia di persone.

Con caroselli di clacson gli abitanti di Copiapò si sono impadroniti della città da dove proviene la maggior parte dei lavoratori rimasti intrappolati per più di due mesi.

Da giorni nella città si viveva con il fiato sospeso. Ora l’euforia è esplosa, tanto che le scuole sono chiuse per permettere di seguire le operazioni di salvataggio.
Anche nella capitale, Santiago i cittadini sono scesi in piazza armati di bandiere e cartelloni:

“Ho seguito la diretta – dice un cittadino – E’ un momento storico per il Cile e lo stiamo vivendo tutti insieme. Grazie a Dio stanno risalendo uno a uno per raggiungere le famiglie. E’ un miracolo quello che stanno condividendo con noi”.

Mentre per le strade di Santiago si respira un clima da vittoria del mondiale di calcio, nelle chiese si prega.
Nella cattedrale della capitale sono iniziate le orazioni che continueranno fino a che non sarà liberato l’ultimo minatore.

“Siamo profondamente commossi – dice l’Arcivescovo di Santiago, Francisco Javier Errazuriz – Non lo sono solo coloro che sono stati alla miniera ma anche chi da lontano ha seguito il loro percorso. Lo fanno con una forza immensa e ora stanno per essere liberati. E’ una meraviglia”.

I 33 minatori, ormai degli eroi nazionali per i cileni, verranno premiati con delle medaglia dal sindaco di Copiapò, anche se il vero riconoscimento lo stanno ricevendo nei festeggiamenti per le strade.