ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Gay pride Belgrado, scontri polizia-omofobi

Lettura in corso:

Gay pride Belgrado, scontri polizia-omofobi

Dimensioni di testo Aa Aa

La strada per i diritti degli omosessuali in Serbia sembra ancora lunga ma il sasso è lanciato. Il primo gay pride che si sia tenuto a Belgrado in 10 anni è stato teatro di violenti scontri tra manifestanti dell’estrema destra, omofobi e la polizia.

La manifestazione si era svolta in maniera pacifica fintanto che gruppi contrati alla sfilata gay non hanno tentato di attaccare il corteo.

5.000 agenti di polizia sono stati sufficienti per proteggere un corteo di appena 1.500 militanti per i diritti di gay e lesbiche ma non per evitare gli scontri. Oltre 100 persone – per lo più appartenenti a gruppi nazionalisti, skinhead e hooligans – sono state fermate. Più di 120 gli agenti rimasti feriti, 17 i manifestanti.