ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Israele: i nuovi cittadini dovranno giurare fedeltà allo Stato ebraico

Lettura in corso:

Israele: i nuovi cittadini dovranno giurare fedeltà allo Stato ebraico

Dimensioni di testo Aa Aa

Nonostante le proteste, il governo israeliano ha approvato il discusso emendamento alle norme sulla cittadinanza. Se il Parlamento lo trasformerà in legge, in futuro chi vorrà diventare israeliano dovrà giurare fedeltà al Paese come Stato ebraico e democratico.

Il provvedimento, promosso dalla destra radicale, ha visto contrari alcuni ministri laburisti, tra cui il ministro agli affari sociali Yitzhak Herzog:
“Pensiamo che sia inutile e non serva gli interessi dello Stato di Israele. Ha una motivazione ideologica, ma puó essere controproducente per l’immagine di Israele e il suo spirito di vera democrazia.”

“Saremo uno Stato ebraico e sionista o diventeremo lo Stato di tutti?”, si è invece chiesto il ministro degli esteri Avigdor Lieberman, spiegando il suo sostegno all’emendamento.
Favorevole anche il premier Netanyahu, secondo cui il testo ‘‘rappresenta l’essenza del sionismo e l’essenza dello Stato di Israele’‘.

La modifica preoccupa gli arabo-israeliani. Per chi ha già la cittadinanza non cambia nulla, ma chi volesse acquisirla, ad esempio attraverso un matrimonio, pur non essendo ebreo dovrebbe giurare fedeltà a Israele come Stato ebraico.

Una complicazione in piú sulla difficile strada dei negoziati di pace, di fatto bloccati sopo la decisione israeliana di riprendere la costruzione delle colonie.