ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medio Oriente, a Washington un mese per sciogliere il nodo delle colonie

Lettura in corso:

Medio Oriente, a Washington un mese per sciogliere il nodo delle colonie

Dimensioni di testo Aa Aa

Il futuro del processo di pace israelo-palestinese si deciderà nelle prossime ore. In Libia il presidente palestinese Mahmoud Abbas incontrerà i leader della lega Araba per definire quali passi fare dopo lo stallo nei negoziati causato dalla ripresa della colonizzazione ebraica in Cisgiordania, decisa da Israele. “Non ci son progressi nel processo di pace perchè non ci sono le condizioni – afferma Amr Moussa Segretario generale della Lega araba – benchè i negoziati siano tutt’ ora in corso”.

La ripresa della politica di colonizzazione israeliana ha di fatto bloccato nuovamente il processo di pace avviato grazie alla mediazione statunitense all’inizio di settembre, dopo una pausa di 20 mesi. Gli arabi ora si rivolgono ancora agli Stati Uniti per sciogliere il nodo delle colonie, concedendo ancora un mese a Washington per convincere Tel Aviv a desistere.

Si tratta dell’ultimo spiraglio aperto ai negoziati prima di valutare le alternative possibili. Se Netanyahu di mostrasse ancora una volta impermeabile alle pressioni statunitensi, la controparte araba tra le strade in campo valuterebbe anche quella di rivolgersi al Consiglio di Sicurezza dell’Onu.