ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Corsa contro il tempo per salvare il Danubio dai fanghi rossi

Lettura in corso:

Corsa contro il tempo per salvare il Danubio dai fanghi rossi

Dimensioni di testo Aa Aa

In Ungheria è iniziata la lotta contro il tempo per evitare che il fango tossico fuoriuscito da una fabbrica d’alluminio dell’ovest del paese raggiunga i corsi d’acqua e in particolare il Danubio.

Le immagini aeree illustrano l’estensione del disastro che ha spinto il governo magiaro a dichiarare lo stato d’emergenza.
Il fango si è riversato nei villaggi dei dintorni forse a causa di un errore umano o forse a causa del mancato rispetto delle misure di sicurezza uccidendo 4 persone.
La sostanza, un derivato della lavorazione dell’alluminio, contiene piombo ed è cancerogeno.
L’allarme ora riguarda anche gli altri paesi attraversati dal Danubio.
La protezione civile è al lavoro per impedire che la sostanza raggiunga il grande fiume.

“Mi sono rimaste solo le scarpe. Ho perso tutto e chissà quando potrò rientrare nella mia casa” si chiede disperata una signora che abitava a poche centinaia di metri dall’impianto da cui è fuoriuscito il liquido e che fino a questa mattina, quando è arrivato lo stop delle autorità, aveva tenuto accesi i macchinari per produrre alluminio. Cosi. Come se niente fosse.