ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pakistan, Nato si scusa per morte soldati e chiede di lasciare passare convogli

Lettura in corso:

Pakistan, Nato si scusa per morte soldati e chiede di lasciare passare convogli

Dimensioni di testo Aa Aa

La Nato si è detta dispiaciuta per la morte dei tre soldati pakistani uccisi durante un suo intervento e ha chiesto a Islamabad di autorizzare di nuovo il passaggio dei convogli dell’Alleanza atlantica. Il transito dei mezzi destinati a rifornire le truppe della missione Isaf in Afghanistan è stato bloccato dopo la morte dei militari.

“Ho espresso il mio rammarico per l’incidente della scorsa settimana in cui hanno perso la vita i soldati pakistani. C‘è un’indagine congiunta in corso. Determineremo cos‘è successo e ne trarremo le giuste lezioni” ha affermato il segretario generale della Nato Anders Fogh Rasmussen, che ha avuto un breve incontro con il ministro degli Esteri pakistanese Shah Mehmood Qureshi.

I soldati sono stati uccisi giovedì scorso nella regione del Kurram, sul confine con l’Afghanistan, dal fuoco di alcuni elicotteri dell’Alleanza sconfinati. Un canale televisivo pakistano ha diffuso un video relativo all’intervento. Le autorità sono indignate per le ripetute violazioni dello spazio aereo da parte delle forze Nato.

I taleban hanno rivendicato i due recenti attacchi, nel Paese, contro i camion di rifornimento dell’Alleanza diretti in Afghanistan. Attacchi che – come ha riferito un loro portavoce – continueranno per vendicare quelli delle forze straniere all’interno del territorio pachistano.

Il segretario generale della Nato ha fatto presente la necessità di migliorare il coordinamento tra i militari della forza internazionale in Afghanistan e l’esercito pachistano.