ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Medicina, il Nobel al padre dei bimbi in provetta

Lettura in corso:

Medicina, il Nobel al padre dei bimbi in provetta

Dimensioni di testo Aa Aa

Il premio Nobel per la medicina è andato al padre dei bimbi in provetta. L’assemblea del Karolinska Institutet di Stoccolma ha assegnato il riconoscimento al biologo ed embriologo britannico Robert Edwards, 85 anni, oggi professore emerito dell’università di Cambridge, che nel 1978 fece nascere la prima figlia della provetta.

La fecondazione in vitro è la tecnica grazie alla quale sono nati negli ultimi 30 anni circa 4 milioni di bambini e che ha rappresentato una via per trattare la sterilità, che colpisce una coppia su 10 in tutto il mondo.

L’idea della tecnica è venuta ad Edwards molto presto, subito dopo gli studi di biologia, negli Stati Uniti, e il dottorato in embriologia, in Scozia.

Dopo i primi successi che hanno portato alla fecondazione degli ovociti umani in provetta, il 25 luglio 1978 la nascita di Louise Brown ha segnato il coronamento della carriera di Edwards.
Oggi Louise è sposata e nel 2006 ha avuto un figlio concepito naturalmente.