ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Brasile sceglie il nuovo presidente

Lettura in corso:

Il Brasile sceglie il nuovo presidente

Dimensioni di testo Aa Aa

Si chiuderanno alle 22, ora centrale europea, i seggi elettorali in Brasile. I risultati delle
presidenziali si conosceranno poco dopo, grazie al sistema delle urne elettroniche, il più avanzato in tutto il mondo.

Nel Paese 134 milioni di cittadini sono chiamati ad eleggere il successore di Ignacio Lula da Silva. Il capo di Stato uscente, dopo otto anni di mandato, gode dell’approvazione dell’85% dei brasiliani. Una popolarità che illumina di riflesso la candidata Dilma Rousseff, pupilla di Lula. La grande favorita, 62 anni, ha un passato da guerrigliera contro la dittatura militare brasiliana.

La Rousseff dovrà però fare attenzione alla candidata verde Marina Silva, portabandiera della sinistra ecologista, che potrebbe soffiarle voti importanti e costringerla al ballottaggio. Secondo gli ultimi sondaggi l’ex ministro dell’Ambiente potrebbe raccogliere il 17% delle preferenze.

Se si andasse al secondo turno Dilma Rousseff affronterà, con tutta probabilità, il socialdemocratico José Serra, figlio di emigranti italiani. Pur adottando anch’egli una politica di sinistra, Serra rappresenta l’unica alternativa possibile per gli elettori di centrodestra.

Per conquistare al primo turno la presidenza occorre ottenere la maggioranza semplice: il 50% più uno dei voti validi.