ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Alle urne contro i nazionalismi. Bosnia-Erzegovina al voto

Lettura in corso:

Alle urne contro i nazionalismi. Bosnia-Erzegovina al voto

Dimensioni di testo Aa Aa

Dilaniata dalle spinte centrifughe, la Bosnia Erzegovina cerca oggi nelle urne la soluzione al rebus dei nazionalismi.

Poco più di tre milioni i cittadini chiamati al voto per rinnovare istituzioni federali e regionali. Cinque i presidenti da eleggere, oltre 8.000 i candidati in corsa per circa 700 seggi in 13 diverse assemblee.

Groviglio istituzionale che riflette le frizioni etniche, tradotte dagli accordi di Dayton nella divisione del paese in due diverse entità: la Federazione Croato Musulmana e la Repubblica Serspka.

“Unificazione” il tema che polarizza lo scontro in seno alla presidenza tripartita. Ai sostenitori musulmani, i serbi rispondono agitando lo spettro della secessione e i croati quello di un’ulteriore divisione interna. Posizioni che il ridimensionamento nazionalista previsto dai sondaggi potrebbe in parte avvicinare. Ma che tengono ancora lontano il paese dall’Unione Europea.