ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Paesi Bassi, stretta sull'immigrazione nel patto con l'estrema destra

Lettura in corso:

Paesi Bassi, stretta sull'immigrazione nel patto con l'estrema destra

Dimensioni di testo Aa Aa

Messa al bando del burqa nei luoghi pubblici e introduzione del reato d’ immigrazione clandestina. L’estrema destra olandese in cambio dell’ appoggio esterno alla nuova coalizione di governo ha ottenuto l’assenso su alcuni cavalli di battaglia storici.

Mark Rutte, leader del partito Liberale: “Non esiste una coalizione di tre partiti perchè noi non siamo d’accordo su un punto: l’islam per il partito della Libertà è un’ideologia, per il partito liberale e per i cristiano- democratici è una religione”

Nel patto tra la formazione di estrema destra guidata da Geert Wilders e il tandem di governo formato da liberal-conservatori e cristiano – democratici, c‘è l’impegno generalizzato ad una stretta sull’immigrazione per ridurre il numero degli stranieri nel paese.

Geert Wilders, leader del partito della Libertà:
“Il soggiorno illegale nei Paesi Bassi verrà considerato un crimine. Il burka verrà messo al bando e c‘è un altro punto importante la denaturalizzazione”.

In quest’ultimo caso chi possiede la doppia cittadinanza rischia di perderla in caso di commissione di alcuni reati. Secondo Wilders si tratta di misure utili a ridurre l’immigrazione del 25 %.