ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Sudamerica con Correa. Chavez accusa Washington

Lettura in corso:

Il Sudamerica con Correa. Chavez accusa Washington

Dimensioni di testo Aa Aa

Unanime la condanna della comunità internazionale al tentato colpo di stato in Ecuador. Mentre parole di preoccupazione e sostegno sono arrivate da Nazioni Unite, Washington e Bruxelles, a stringersi intorno al presidente Rafael Correa sono soprattutto i paesi dell’Unasur, l’Unione delle Nazioni Sudamericane.

Da Buenos Aires, dove erano riuniti, le rassicurazioni del presidente argentino Cristina Fernandez Kirchner: “Gli abbiamo parlato al telefono – ha detto – La situazione è sotto controllo”.

Mattatore davanti alle telecamere, il presidente venezuelano Hugo Chavez. “Dietro alle frange di polizia ed esercito che sono insorte – la sua interpretazione – c‘è la mano dell’imperialismo. Di certe forze politiche e dell’estrema destra dell’Ecuador, fomentate dagli Stati Uniti. Ne sono sicurissimo. Nel 2002 è accaduto lo stesso in Venezuela”.

Sostenuti dalla folla dei manifestanti, i leader dei paesi partecipanti hanno poi condannato ogni tentativo di sovvertire con la violenza il potere costituito.