ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia: varato il piano di austerità

Lettura in corso:

Francia: varato il piano di austerità

Dimensioni di testo Aa Aa

Il deficit della Francia per il 2010 sara’ al 7,7% del Pil, nel 2011 al 6% e nel 2013 al 3%, soglia fissata dal patto di stabilita’ europeo. Lo prevede il governo di Parigi nella sua legge di programmazione finanziaria per il 2011,i in linea con le stime .

Il debito pubblico francese, stima ancora l’esecutivo, continuera’ invece a crescere, raggiungendo l’82,9% del Pil nel 2010, l’86,2 nel 2011 e il picco storico dell’87,4% nel 2012, per poi tornare a scendere nel 2013.

Un piano che non piace affatto all’opposizione:

“Sono le classi medie che alla fine pagheranno il conto: é una delle caratteristiche di questo piano di rigore. é ingiusto perché gli sforzi non sono equilibrati per i francesi.”

La riduzione del deficit pubblico con tagli alla sanità, all’educazione sara’ realizzata principalmente grazie a una ‘‘riduzione storica’‘ del solo deficit di bilancio dello Stato, che passera’ dai 152 miliardi di euro di quest’anno, sui cui gravano gli esborsi per il piano di rilancio e il ‘grande prestito’ a sostegno dell’economia, a 92 miliardi nel 2011.