ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Piombo fuso e Freedom Flottilla. Pressing Onu su Israele

Lettura in corso:

Piombo fuso e Freedom Flottilla. Pressing Onu su Israele

Dimensioni di testo Aa Aa

Israele sotto pressione all’Onu per l’Operazione Piombo fuso e il blitz contro la Freedom Flottilla. All’ordine del giorno del Consiglio per i Diritti dell’Uomo di Ginevra torna il Rapporto Goldstone sull’offensiva nella Striscia di Gaza alla fine del 2008.

“La commissione d’inchiesta – ha fatto sapere il presidente Christian Tomuschat – ha respinto il punto di vista israeliano, secondo cui il complesso delle infrastrutture governative e il palazzo del Consiglio Legislativo, fossero obiettivi legittimi”.

Autorità Nazionale Palestinese e paesi arabi premono per proseguire nelle indagini. Israele chiede invece l’archiviazione del caso e denuncia imparzialità.

“Oggi – ha detto l’ambasciatore Aharon Leshno Yaar – abbiamo avuto un’altra dimostrazione di come ad Israele non venga riservato un trattamento equo. Nei paesi arabi non c‘è rispetto per i diritti umani. Ma qui siamo a Ginevra, e purtroppo, da questo Consiglio non abbiamo più nulla da attendere”.

A complicare la posizione israeliana, anche il dossier sull’attacco al cargo umanitario diretto a Gaza, costato a maggio la vita a 9 attivisti. Omicidio volontario e torture, tra le accuse che l’Organizzazione per la Conferenza Islamica chiede di formulare, sulla base di un rapporto pubblicato negli scorsi giorni.