ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Destituito il sindaco di Mosca

Lettura in corso:

Destituito il sindaco di Mosca

Dimensioni di testo Aa Aa

Anche un regno incontrastato durato quasi un ventennio può finire all’improvviso. Il sindaco di Mosca Yuri Luzhkov è stato destituito da Dmitri Medvedev. Sullo sfondo: sospetti di corruzione, ma anche una guerra intestina nelle alte sfere del potere russo:

“Il motivo della mia decisione è questo: come presidente della Federazione russa ho perso fiducia nelle qualità di Yuri Luzhkov come sindaco di Mosca”.

Proprio in questo caso la Costituzione consente al presidente di destituire un amminisitratore locale. Tutto rientra nel quadro legale, ma la mossa sembra anche un colpo basso al premier Putin, nel momento in cui cresce la rivalità fra i due in vista delle presidenziali del 2012.

Vladimir Putin si è detto favorevole alla destituzione ma più che altro per ragioni formali: “Il sindaco è subordinato al presidente – ha detto Putin – E quindi spettava a Luzhkov riconquistarne la fiducia”.

Luzhkov è ritenuto uno dei più importanti sostenitori del premier. All’inizio del mese, in un articolo, aveva criticato il presidente.