ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Più trattenute, meno tutele. La Svizzera riforma l'assicurazione sociale

Lettura in corso:

Più trattenute, meno tutele. La Svizzera riforma l'assicurazione sociale

Dimensioni di testo Aa Aa

Aumentare le trattenute e ridurre le prestazioni, a scapito soprattutto di giovani e contribuenti più agiati.

Mentre la Francia si infiamma su quella delle pensioni, la Svizzera approva con un referendum una controversa riforma dell’assicurazione contro la disoccupazione. A schiacciare il dissenso dei cantoni latini, il compatto voto di quelli germanofoni. Oltre il 53% i “sì” infine incassati dal progetto, che la presidente della Confederazione Elvetica Doris Leuthard difende, parlando di “giustizia distributiva”.

“Chi guadagna di più – ha detto – si troverà d’ora in poi a dover versare un contributo supplementare, senza tuttavia ottenere prestazioni addizionali”.

Penalizzati risultano tuttavia i giovani, che in virtù della più breve carriera hanno meno contributi. Secondo il governo, un prezzo da pagare per risanare le disastrate casse dell’assicurazione sociale. Ma che sindacati e sinistra accusano si tradurrà in prestazioni sempre più povere.