ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pro e contro della rimonta Verde. L'SPD a congresso

Lettura in corso:

Pro e contro della rimonta Verde. L'SPD a congresso

Dimensioni di testo Aa Aa

I socialdemocratici tedeschi tremano per l’avanzata dei Verdi. Richiamato all’ordine dal presidente Sigmar Gabriel, lo stato maggiore dell’SPD si è dato appuntamento a Berlino. Scopo del congresso straordinario: scongiurare un temuto sorpasso a sinistra.

Il leader del partito si mostra però ottimista. Con il loro progressivo slittamento a destra, dice, Merkel e liberali lasciano orfano un elettorato di centro attento alle questioni sociali, l’ambiente e la tutela dei consumatori.

Una storica parità al 24% lo scenario delineato da un recente sondaggio. Allarme tuttavia mitigato dalla matematica: insieme, i Rosso-Verdi staccherebbero ora di 14 punti l’attuale coalizione di governo.

Rimonta ecologista di recente anche accelerata dall’impopolare politica di Berlino sul nucleare. Un’auspicata moratoria di 12 anni sull’impiego delle centrali atomiche, che ha richiamato in piazza migliaia di tedeschi e dato ulteriore slancio alle istanze verdi.

Ad amplificare l’imbarazzo nell’SPD è poi il caso Sarrazin: controverso personaggio di cui ha richiesto l’espulsione per le sue affermazioni razziste, che porterebbe tuttavia al partito non pochi, ed ora cruciali, consensi.