ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Coloni pronti a riprendere a costruire in Cisgiordania

Lettura in corso:

Coloni pronti a riprendere a costruire in Cisgiordania

Dimensioni di testo Aa Aa

I coloni israeliani fanno il conto alla rovescia per riprendere a costruire in Cisgiordania. A mezzanotte scade la moratoria sugli insediamenti decretata dieci mesi fa dallo Stato ebraico, e, per ora, nulla lascia pensare a un prolungamento. Resta dunque un punto interrogativo sui negoziati di pace diretti per il Medio Oriente, ripresi a stento a inizio settembre a Washington in seguito alle pressioni esercitate dagli Stati Uniti.

In un’intervista a un quotidiano arabo, il leader palestinese Mahmoud Abbas ha detto che non fermerà immediatamente i colloqui con Israele se la moratoria non sarà prorogata. Dichiarazione che segue l’intervento all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, dove aveva però ribadito che Israele deve scegliere tra pace e insediamenti.

A dare forza alla speranza, il ministro della Difesa israeliano Ehud Barak, secondo il quale un’intesa sarebbe possibile al cinquanta percento. Intanto però, i coloni si apprestano a celebrare la fine della moratoria e a posare la prima pietra.