ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Chiusa campagna elettorale per legislative, Chavez pensa a 2012

Lettura in corso:

Chiusa campagna elettorale per legislative, Chavez pensa a 2012

Dimensioni di testo Aa Aa

L’opposizione è convinta di guadagnare consensi, ma per Chavez le legislative di domenica sono, forse, solo un trampolino di lancio per il 2012. Tra comizi e cortei anti-Stati Uniti, si è conclusa in Venezuela la campagna elettorale per il rinnovo del Parlamento. Un voto cruciale per il leader venezuelano, già proiettato alle prossime presidenziali: “La campagna per il 2012 è mia – ha detto -, ma io sono qui per sostenere i miei candidati. Sto scaldando i motori perché nel dicembre del 2012 non importa chi gli yankees piazzeranno, li faremo a pezzi”.

Ma se Chavez confida in una riconferma nel 2012 per altri sei anni, l’opposizione punta a strappargli la scena ora e, dopo avere boicottato le precedenti elezioni cinque anni fa, si ricompatta nella speranza di un ritorno in forza all’Assemblea Nazionale. “I comunisti al governo non hanno mai rappresentato il futuro- ha detto la candidata Maria Corina Machado – sono ossessionati dal distruggere il passato e in quella ossessione coni l passato hanno voltato le spalle al futuro”.

Al voto sono chiamati 17 milioni e mezzo di venezuelani. L’opposizione punta a fare comprendere loro il fallimento a livello sociale ed economico delle politiche di Chavez, deciso a implementare il suo progetto di “socialismo del Ventunesimo Secolo”.