ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ancora disordini a Gerusalemme est

Lettura in corso:

Ancora disordini a Gerusalemme est

Dimensioni di testo Aa Aa

Ancora scontri tra giovani palestinesi e la polizia israeliana a Gerusalemme est.

I disordini, scoppiati mercoledì in risposta all’uccisione di un palestinese ad opera di una guardia privata che vigilava sulla sicurezza dei coloni ebrei, hanno fatto decine di feriti e portato all’arresto di sedici persone, tra cui due membri di Fatah.

Per prevenire manifestazioni violente dopo le preghiere del venerdì, la polizia ha vietato ai giovani palestinesi l’accesso alla spianata delle moschee. Un provvedimento che rischia di esasperare ancora di più la popolazione palestinese di Gerusalemme. Anche perché si aggiunge al blocco della Cisgiordania imposto dall’esercito israeliano sino alla fine del mese, in coincidenza con la festa ebraica dei Tabernacoli.

Tensione alta anche nella Striscia di Gaza: un pescatore di vent’anni è stato ucciso dalla marina israeliana per essersi spinto oltre il limite delle tre miglia nautiche imposto dallo stato ebraico.

Secondo un portavoce militare, prima di sparare contro l’imbarcazione, la marina avrebbe intimato l’ordine di tornare indietro e avrebbe esploso alcuni colpi di avvertimento.