ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pensioni in Francia, nuovo sciopero tra speranze e dubbi

Lettura in corso:

Pensioni in Francia, nuovo sciopero tra speranze e dubbi

Dimensioni di testo Aa Aa

Secondo sciopero generale dei trasporti in meno di un mese contro la riforma delle pensioni in Francia e i sindacati puntano alla mobilitazione di massa dei lavoratori. Mentre treni aerei e mezzi pubblici resteranno fermi, i sindacati puntano a piu’ di 2 milioni di persone a prtestare per le strade, ma la realtà potrebbe deludere.

Il timore questa volta è che i lavoratori siano scoraggiati e stanchi e che la riforma, votata dopo il primo sciopero con piccole modifiche il 10 settembre scorso, sia ormai vista come cosa fatta.

“Era chiaro che la fermezza ostentata dal Governo puntasse a scoraggiare una nuova partecipazione che facesse ipotizzare ai lavoratori qualche ulteriore margine di manovra. Sarà una scommessa”, spiega l’analista politico Stéphane Rozès.

Secondo un sondaggio pubblicato dal quotidiano Le Figaro ormai poco più di un terzo dei francesi crede a un ritorno dell’età minima pensionabile a 60 anni, una delle richieste dei sindacati, che ci sia al governo la destra o che torni la sinistra.

“Visto che il Governo resta inflessibile bisogna mobilitarsi di nuovo per farlo muovere” ci ha detto il sindacalista Jean Claude Mailly

La sinistra francese e il sindacato si dicono convinti di poter ancora contrastare l’esecutivo e rendere inoperante la riforma.