ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Massacro di Katyn. I russi consegnano documenti ai polacchi.

Lettura in corso:

Massacro di Katyn. I russi consegnano documenti ai polacchi.

Dimensioni di testo Aa Aa

La Procura generale russa ha consegnato agli emissari polacchi una settantina di volumi contenenti documenti sul massacro di Katyn. Nei faldoni ci sono: la lista degli ufficiali fucilati dalle truppe sovietiche, i verbali degli interrogatori, i referti medico-legali, i certificati di morte e la corrispondenza delle famiglie che per oltre cinquant’anni hanno chiesto invano alle autorità russe informazioni sulla sorte delle persone scomparse.

Il dossier Katyn ha per decenni avvelenato le relazioni russo-polacche, almeno fino al 1990 quando, nel clima della glasnost, il Cremlino riconobbe la responsabilità della Russia nel massacro precedentemente attribuito ai nazisti.

All’inizio del 1940, in seguito all’invasione sovietica dellla Polonia orientale consentita dal patto Ribbentrop-Molotov, 22mila ufficiali dell’esercito polacco vennero passati per le armi nella foresta di Katyn e in altri luoghi della Russia, oltre che a Kharkiv, in Ucraina.