ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Usa: militari gay, il senato blocca il dibattito

Lettura in corso:

Usa: militari gay, il senato blocca il dibattito

Dimensioni di testo Aa Aa

Soldati gay alla luce del sole? Obama lo aveva promesso in campagna elettorale.

Ma per il senato non è ancora il momento di discuterne e boccia l’abrogazione della norma che dal ’93 bypassa il divieto di omosessuali nell’esercito: basta non chiedere, basta non dirlo, il compromesso firmato Clinton.

Da allora, oltre 14 mila i militari espulsi perché apertamente gay.

“È una grave forma di discriminazione”, commenta un veterano attivista, “si prendono cittadini di questo paese e li si tratta da cittadini di serie B. In tutto il mondo, va bene se muoiono in combattimento. Ma non morire o tornare a casa da gay dichiarato perché sennò ti buttano fuori”.

“È una politica ben misera”, dice un’altra attivista, “non chiediamo direttamente alla gente quel che fa a letto con la propria moglie o il proprio marito, per cui perché chiedono a me quel che faccio nella mia camera da letto? Per me è importante essere giudicata in base alle mie performance, al mio lavoro in quanto militare, in quanto soldato”.

Disappunto della Casa bianca, che vuole tornare alla carica entro la fine dell’anno, elezioni di mezzo mandato e repubblicani permettendo.