ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vertice ONU, Strauss-Khan: i paesi ricchi rispettino gli impegni

Lettura in corso:

Vertice ONU, Strauss-Khan: i paesi ricchi rispettino gli impegni

Dimensioni di testo Aa Aa

Nella seconda giornata del vertice ONU sugli Obiettivi del Millennio per lo Sviluppo si continua a discutere sulla proposta, avanzata tra gli altri dalla Francia, di una tassa universale sulle transazioni finanziarie. Anche la Spagna si è detta favorevole.

L’obiettivo del vertice è quello di fare il punto sulla parola d’ordine lanciata dalle Nazioni Unite di dimezzare il numero dei poveri nel mondo entro il 2015.

Secondo il Direttore Generale del Fondo Monetario Internazionale Dominique Strauss-Khan, la prima cosa da fare è assicurarsi che gli stati e i governi onorino gli impegni finanziari già presi:

“I paesi ricchi devono mantenere le promesse fatte. È assolutamente scandaloso che i leader traggano benefici politici dai loro impegni e poi in definitiva i soldi non vengano tirati fuori. Certo, la situazione è complessa: quando c‘è un bilancio da far approvare la prima cosa che si taglia è l’aiuto allo sviluppo, ma è un errore. Prima di tutto è moralmente reprensibile e poi abbiamo bisogno del fatto che questi paesi progrediscano”.

La crisi finanziaria mondiale che imperversa dal 2008 è ritenuta una delle ragioni della contrazione dei fondi. Ma secondo l’FMI e la Banca Mondiale proprio gli aiuti allo sviluppo possono essere uno strumento per far ripartire la crescita.