ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bulgaria: inchieste su bambini disabili morti in istituti

Lettura in corso:

Bulgaria: inchieste su bambini disabili morti in istituti

Dimensioni di testo Aa Aa

Quasi 250 bambini, disabili mentali, morti in 10 anni in Bulgaria per negligenza o vittime di violenza. La procura di Sofia ha aperto una serie di inchieste su alcuni istituti del Paese, dove sono ospitati circa 1350 bambini con qualche tipo di handicap mentale.

Il procuratore generale Boris Velchev ha promesso che le indagini saranno portate a termine per punire i colpevoli. “Abbiamo visto cose che considero incomprensibili – ha detto -. Non riesco a immaginare come in 10 anni si sia potuto permettere che 238 cittadini bulgari morissero. Si tratta di persone appartenenti a una delle categorie più vulnerabili della popolazione. Non ho le cifre esatte, ma forse nell’80 percento dei casi, nessuno ha fatto qualcosa per avvertire la polizia o i giudici e permettere l’avvio di un’inchiesta”.

Le inchieste seguono una serie di indagini condotte in collaborazione con il Comitato di Helsinki. La ONG per i diritti umani ha individuato come causa dei decessi malnutrizione, stenti, cattive condizioni igieniche, atti di violenza, con bambini spesso legati al loro letto per lunghi periodi, immobilizzati con farmaci.

La direttrice dell’agenzia bulgara per la protezione dell’Infanzia ha assicurato che questi istituti, ereditati dal sistema comunista saranno chiusi entro il 2013.