ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Papa in Gran Bretagna chiede scusa per lo scandalo sui preti pedofili

Lettura in corso:

Il Papa in Gran Bretagna chiede scusa per lo scandalo sui preti pedofili

Dimensioni di testo Aa Aa

Una visita spettacolare ma meno intensa rispetto a quella di Giovanni Paolo II nel 1982. Cosi’ alcuni tra i principali quotidiani britannici, hanno definito la prima giornata di Benedetto XVI in Gran Bretagna.

Tabloid a parte, il Papa ieri in Scozia è stato prima accolto con tutti gli onori dalla regina Elisabetta a Edimburgo e poi a Glasgow da oltre 70 mila fedeli accorsi per la messa. Qui a spopolare sono state le bandierine vaticane bianche e gialle, la presenza della cantante Susan Boyle. E tanti giovani.

“ Straordinario. Mi è sembrato davvero rilassato il Pontefice, è stato tutto magnifico, fa notare questa ragazza. Non lo avevamo mai visto prima di persona. E’ incredibile, davvero siamo veramente felici”.

Ancora una volta il Papa è tornato sulla spinosa questione dei preti pedofili dichiarando che la Chiesa non ha vigilato abbastanza e chi ha sbagliato deve subire una giusta pena. Un pensiero quindi alle tante vittime degli abusi, vittime che il Pontefice ha ribadito di voler avere al più presto incontrare.

In serata Benedetto XVI ha raggiunto Londra dove ad aspettarlo c’era il sindaco Johnson. Oggi il vescovo di Roma incontrerà i leader delle altre religioni, gli esponenti anglicani e i rappresentanti del mondo politico e diplomatico britannico.