ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Coupe Icare, ad ali spiegati sulle Alpi francesi

Lettura in corso:

Coupe Icare, ad ali spiegati sulle Alpi francesi

Dimensioni di testo Aa Aa

Questo fine settimana gli appassionati di volo libero di ogni disciplina si danno appunatmento a Saint Hilaire du Touvet vicino a Grenoble in occasione della Coupe Icare. Dal parapendio al deltaplano, fino al wingsuit: una tenuta alata che trae spunto dal profilo si uno scoiattolo volante permettendo di planare fino a terra. Il lancio nel vuoto, un’esperienza estrema da ricordare e rivedere grazie ai video che gli sportivi girano ad ogni salto con telecamere montate sui caschi, piccoli gioielli da meno di trecento euro. Tecnologie sempre piu’ piccole e materiali sempre piu’ leggeri. E per avvicinarsi alla mito dell’uomo uccello la famosa mini-vela, oggetto del desiderio degli ultimi anni. Due volte piu’ piccola di quella del parapendio, piace per la semplicità e velocità di manovra. Le diverse specialità del volo libero sono infatti sempre in evoluzione, come nel caso del volo acrobatico o di quello sulle lunghe distanze che permette ai saltatori di restare in aria anche fino a nove ore di fila. Una delle star del cielo è l’ Archéopterix: il nome di un uccello preistorico per battezzare l’aliante piu’ leggero al mondo, solo 56 kg.