ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cambi: il Giappone compra dollari

Lettura in corso:

Cambi: il Giappone compra dollari

Dimensioni di testo Aa Aa

Intervento delle autorità monetarie giapponesi sul mercato dei cambi, in difesa dello yen e dell’economia nipponica. Il ministero delle Finanze e la Bank of Japan hanno acquistato dollari vendendo yen per una cifra che potrebbe andare dal miliardo e 800 milioni di euro ai due miliardi e ottocento milioni.

Così il ministro delle Finanze giapponese Yoshihiko Noda: “Siamo intervenuti sul mercato per evitare rapidi movimenti di tassi di cambio. Prenderemo ulteriori misure se necessarie, incluso un nuovo intervento, mentre d’ora in avanti continueremo a seguire da vicino i movimenti dei mercati dei cambi”.

Dopo l’intervento giapponese, il dollaro vale più di 85 yen.

Negli Stati Uniti, intanto, le autorità vorrebbero che i cinesi facessero la stessa cosa con lo yuan. 93 parlamentari statunitensi hanno firmato una lettera sollecitando la Camera dei Rappresentanti perché legiferi sulla politica dei tassi di cambio della Cina.

“Condivido l’opinione dell’FMI che ritiene che sarebbe auspicabile l’apprezzamento della valuta cinese, ma questa non è una panacea” ha detto Robert Zoellick.

Il presidente della Banca mondiale è tra coloro che pensano che le riforme strutturali siano necessarie alla Cina per dare un nuovo impulso alla domanda interna riducendo così il ruolo svolto finora dalle esportazioni grazie alla debolezza dello yuan.