ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ottimismo e perplessità. Sharm el-Sheikh accoglie i negoziati

Lettura in corso:

Ottimismo e perplessità. Sharm el-Sheikh accoglie i negoziati

Dimensioni di testo Aa Aa

Un faccia a faccia con Hosni Mubarak prepara il terreno al secondo round dei negoziati di pace per il Medio Oriente.

In attesa del via ufficiale, il Segretario di Stato americano Hillary Clinton si è intrattenuto a Sharm-el Sheikh con il presidente egiziano, padrone di casa. Primo di una serie di incontri separati, che entrambi hanno poi tenuto col premier israeliano Benyamin Netanyahu e il presidente dell’autorità nazionale palestinese Mahmoud Abbas.

Un impegno a tornare al tavolo delle trattative, maturato in seguito al primo round del 2 settembre a Washington. Arrivare alla soluzione dei due stati entro un anno l’obiettivo siglato con una stretta di mano, che non nasconde tuttavia ostacoli e divisioni. Su tutti la spinosa questione degli insediamenti in Cisgiordania, che ripropone il muro contro muro fra le parti e minaccia di affossare i negoziati sul nascere.