ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Seggi aperti in Turchia

Lettura in corso:

Seggi aperti in Turchia

Dimensioni di testo Aa Aa

Dalle 7 ora locale gli elettori turchi stanno votando per il referendum di riforma costituzionale destinato, secondo il governo islamico moderato che lo ha promosso, ad avvicinare Ankara all’Europa; oppure, secondo l’opposizione laica che lo osteggia, ad accrescere il potere dell’esecutivo sui giudici e sulle prerogative dei militari. I sondaggi danno il sì favorito, ma di poco. Saranno dunque gli indecisi a pronunciare il verdetto finale.

“Un quarto dei votanti – dice l’analista Taha Erdem -afferma di conoscere la materia su cui deve pronunciarsi. E credo che sia un assunto ottimistico. In realtà, penso che gli elettori consapevoli siano ancora di meno. Il 75-80 per cento dei votanti sono in realtà influenzati da quello che dicono i leader di partito”.

Il referendum mira a cambiare 26 articoli della Costituzione redatta dai militari che esattamente 30 anni fa dettero vita all’ultimo colpo di Stato della storia turca. Il suo esito influenzerà probabilmente le elezioni politiche del luglio prossimo.