ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cerimonie 11/9, per Obama "mai in guerra contro Islam"

Lettura in corso:

Cerimonie 11/9, per Obama "mai in guerra contro Islam"

Dimensioni di testo Aa Aa

Cerimonie solenni negli Stati Uniti per il nono anniversario degli attentati dell’undici settembre. Una folla di persone si è riunita a Ground Zero, con nel cuore e nella mente ancora vivi l’orrore e il dolore vissuti in quella fine estate del 2001.

Quattro aerei di linea americani furono costretti a cambiare rotta da un gruppo di terroristi di Al Qaeda: due colpirono le Torri Gemelle del World Trade Center, facendole crollare, uno il Pentagono. Un quarto velivolo si schiantò in Pennsylvania, dopo che i passeggeri, avuta notizia degli altri attentati, si ribellarono ai dirottatori.

I nomi delle 2752 persone morte nel crollo delle Torri Gemelle sono stati pronunciati, com‘è ormai tradizione, uno a uno.

Cerimonia e raccoglimento anche al Pentagono, dove è intervenuto Barack Obama. Per il presidente statunitense il miglior modo di rendere omaggio alle vittime e rispondere ai terroristi è continuare a ‘‘perseguire la tolleranza religiosa’‘ e a ‘‘restare uniti come nazione’‘.

“Come americani – ha detto – non siamo e non saremo mai in guerra contro l’Islam. Non è stata una religione ad attaccarci in quel giorno di settembre, è stata al Qaeda, un misero gruppo di uomini che stravolge la religione. E proprio come condanniamo l’intolleranza e l’estremismo all’estero, così rispetteremo la nostra tradizione di nazione ricca di diversità e tollerante”.