ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Rogo del Corano: Obama, bravata pericolosa

Lettura in corso:

Rogo del Corano: Obama, bravata pericolosa

Dimensioni di testo Aa Aa

‘‘Un intervento delle autorità Usa potrebbe indurmi a cambiare idea’‘. Terry Jones tiene vivo l’interesse mediatico creato dalla sua decisione di bruciare decine di copie del Corano il prossimo 11 settembre.
Dal passato del pastore della Florida, intanto, emerge un allontanamento da una chiesa della Germania ovest a causa della sua personalità definita ‘‘delirante’‘.
‘‘Come molti di voi immaginano, abbiamo ricevuto molte pressioni per indurci a cancellare quest’evento. Ma in questo momento non abbiamo intenzione di fare marcia indietro’‘.
La vicenda ha prodotto nel mondo un allarme tale da richiedere l’intevento del Presidente Obama. Il capo della Casa Bianca teme reazioni violente contro i soldati americani impegnati nelle missioni in medio oriente e la possibilità di favorire il reclutamento da parte dei terroristi.
‘‘Quello che Jones si propone di fare è completamente contrario ai valori di noi americani. Come persona pratica e come comandante in capo dell’esercito degli Stati Uniti voglio solo che lui capisca che con questa bravata, della quale si sta parlando molto in tutto il mondo, potrebbe mettere in grave pericolo i nostri uomini e le nostre donne in divisa in Iraq e in Afghanistan. Questa iniziativa si rivelerà una miniera d’oro nella campagna di reclutamento di Al Qaeda’‘.
In un corto circuito di sentimenti religiosi, nei prossimi giorni si celebrerà nel mondo la fine del Ramadan e le autorità degli Stati Uniti hanno paura di un dilagare di sentimenti anti-islamici.
L’iniziativa del reverendo Jones è stata condannata dal Vaticano e dall’Unione europea.