ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

"Vergognoso". Washington condanna il rogo del Corano

Lettura in corso:

"Vergognoso". Washington condanna il rogo del Corano

Dimensioni di testo Aa Aa

Un corale no alla giornata del rogo del Corano. Dopo vertici militari e comunità religiose, anche la Casa Bianca si leva contro l’iniziativa lanciata da un pastore battista californiano, per omaggiare le vittime dell’11 settembre.

Portavoce di condanna e preoccupazioni di Washington, il segretario di Stato Hillary Clinton: “Sono incoraggiata dalla chiara, inequivocabile, condanna di questa iniziativa irrispettosa e vergognosa – ha detto nel corso di una cena al Dipartimento di Stato -. Una voce che si è levata dai leader di tutte le comunità religiose, cristiani evangelici, ebrei, secolaristi, come dagli opinion maker”.

In testa alle inquietudini della Casa Bianca, il rischio per la sicurezza dei militari statunitensi impegnati nei paesi islamici, già denunciato dal generale Petraeus.

Preoccupazioni, e offesa alla comunità musulmana, riconosciute dal pastore Terry Jones, che si è detto però determinato a portare avanti la sua iniziativa, in nome di “un messaggio ben più importante”.

E mentre a parlare di “estremismo religioso” è negli Stati Uniti anche un’associazione di veterani, l’Onu si unisce nel denunciare le possibili ripercussioni sulla sicurezza delle missioni internazionali.