ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Maltempo: in Messico quasi un milione i sinistrati

Lettura in corso:

Maltempo: in Messico quasi un milione i sinistrati

Dimensioni di testo Aa Aa

Quasi un milione di sinistrati, oltre ad almeno sette morti. Si aggrava il bilancio delle vittime del maltempo in Messico. Solo a Tabasco, uno degli Stati più colpiti, nella parte sudorientale del Paese, le persone che hanno subito danni a causa delle piogge torrenziali sono circa 125.000.

Nel sud del Messico la protezione civile è in stato di massima allerta, per l’arrivo di altre precipitazioni. Secondo il presidente messicano, Felipe Calderon, queste inondazioni sono la prova degli effetti dei cambiamenti climatici sulla temperatura media della terra.

Le intemperie non risparmiano altri stati centroamericani. In Guatemala il bilancio dei morti è ormai arrivato alla cinquantina, oltre ad alcune decine di dispersi. A Nahuala, nel sudovest, si sono svolti i funerali di alcune delle vittime.

Una quindicina di persone sarebbero sepolte sotto il fango, ma le operazioni per cercare di salvarle sono state interrotte in via definitiva per i rischi, troppo elevati secondo le autorità, di nuove frane e nuovi smottamenti di terreno.

Il Presidente Alvaro Colom ha decretato tre giorni di lutto nazionale nel Paese, ora alle prese con una nuova situazione di emergenza, solo quattro mesi dopo il passaggio della tempesta tropicale Agatha, che a maggio ha fatto più di 150 morti.