ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: pena sospesa per Sakineh

Lettura in corso:

Iran: pena sospesa per Sakineh

Dimensioni di testo Aa Aa

Teheran annuncia la sospensione dell’esecuzione e la revisione del processo per Sakineh Mohammedi Ashtiani, accusata di doppio adulterio e complicità nell’omicidio del marito, condannata a morte per lapidazione fin dal 2006.

Una pratica barbara e mediovale, ha detto l’Europa che proprio stamani ha votato la condanna del verdetto iraniano e ne ha chiesto la revisione. Un voto quasi unanime, con un solo contrario e 22 astenuti.

Per Sakineh, che ha confessato pubblicamente, forse sotto pressione, si è mobilitata la comunità internazionale e si è mossa anche la diplomazia vaticana.

Ingerenze indebite, denunciano le autorità iraniane che nel contempo negano le torture alla donna.

Solo l’ayatollah Khamenei potrebbe salvarla firmando un’amnistia.

Ma la sua sorte per il momento resta incerta: per alcuni media, Sakineh potrebbe essere impiccata, per altri potrebbe scampare alla morte se il nuovo processo si focalizzerà non più sull’adulterio ma sulla complicità nell’uccisione del marito.