ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Turchia, rush finale in vista del referendum costituzionale

Lettura in corso:

Turchia, rush finale in vista del referendum costituzionale

Dimensioni di testo Aa Aa

A una settimana dal referendum costituzionale il Premier turco Recep Tayyip Erdogan ha parlato a Istanbul davanti a una folla di migliaia di persone per dare sostegno alla riforma della carta. Un voto visto come un test per l’Akp, il partito di maggioranza che reputa fondamentale cambiare la carta costituzionale redetta nel 1982 sotto tutela dei militari.

“Chi vuole fare più grande la Turchia voterà sì” ha detto Erdogan. “Chi vuole sviluppare la democrazia e la libertà voterà sì”.

Altrettanto vigore e convinzione da parte dei sostenitori del no. Il leader dell’opposizione Kilicdaroglu punta a fare del referendum un voto di sfiducia contro il governo.

“Le elezioni sono alle porte e se ci darete l’appoggio necessario diremo no al referendum e permetteremo alla Turchia di voltare pagina” ha detto.

Il nocciolo principale degli emendamenti riguarda il sistema giudiziario. La chiave per avvicinare la Turchia all’Europa secondo il governo. Un modo per controllare la magistratura secondo l’opposizione e i vertici militari.