ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Azerbaijan sfida l'Armenia per Nagorno-Karabakh

Lettura in corso:

L'Azerbaijan sfida l'Armenia per Nagorno-Karabakh

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Azerbaijan fa sventolare un’imponente bandiera nazionale e lancia la sfida all’Armenia per il Nagorno-Karabakh. Con una cerimonia a Baku, dove è stata innalzata quella che le autorità azere sostengono sia la bandiera con l’asta più alta al mondo, il presidente Ilham Alyev ha promesso di riprendere il controllo totale sulla regione contesa, in territorio azero, ma popolato in maggioranza da armeni.

Tutto ciò, all’indomani di uno scontro a fuoco tra militari armeni e azeri sul confine del Nagorno-Karabakh: “La nostra bandiera è il nostro orgoglio e la nostra anima – ha detto Aliyev -. Un giorno, molto presto, sventolerà sul Nagorno-Karabakh e sugli altri territori contesi”.

All’inizio degli anni Novanta, il Nagorno-Karabakh è stato al centro di un conflitto tra Azerbaijan e Armenia che ha provocato, secondo alcune stime, circa 30.000 morti. La tregua in atto dal 1994 non ha posto fine alla disputa per il territorio.

Le due repubbliche ex-sovietiche si scambiano accuse per lo scontro a fuoco di martedì, nel quale sono rimasti uccisi tre soldati armeni e due azeri. L’ultimo atto di un conflitto ancora irrisolto, minaccia costante nella strategica area sudcaucasica.